4 b 10 17 20 26 27 a 5 e c i h 1 f g 23 22 25 19 14 18 12 7 6 l tes2 d

Autore

  • Admin_Chambra

Condividi

18 - Da Malaucène a Vaison-la-Romaine

Partenza Malaucène
Arrivo Vaison-la-Romaine
Lunghezza totale 19.6 km
Segnaletica

segnavia biancorossi del GR 4 fino a poco oltre il Pas de Loup; quindi segnavia giallorossi del GR de Pays - Tour des Dentelles de Montmirail.

Tempi di percorrenza

Carpentras 3040 ET, IGN, France.

Ore di cammino: 5
Dislivello in salita: 600 m
Dislivello in discesa: 700 m
Difficoltà: media

Mangiare e dormire

A Malaucène: (Vedi tappa n.17)

A Vaison-la-Romaine:

Hotel burrhus
1, Place Montfort, tel. +33 (0)4 90 36 00 11; www.burrhus.com. 38 camere arredate con opere di arte contemporanea;

Office de tourisme
Place du Chanoine Sautel B. P. 53, tel. +33 (04) 90 36 02 11, www.vaison-en-provence.com. Numerose soluzioni in paese per ristoro e alloggio.

Il percorso

Si esce dall’abitato di Malaucène da sud, dalla chiesa di St-Michel, quindi si cammina prevalentemente su strade asfaltate poco trafficate nell’attraversamento della piana del torrente Groseau. Si seguono l’Avenue de la Libération, quindi il Chemin de Col de Ronin. Si percorre un brevissimo tratto della strada D 90 in corrispondenza di un’ampia curva, quindi la si lascia per la strada a destra che porta ai piedi del rilievo di Les gippières, che si passa alla sella quotata m 472. Si prosegue a mezzacosta in ambiente mediterraneo, nella lecceta e in luoghi inaspettatamente selvaggi. Anche qui prevale il calcare e la flora che contraddistingue questi suoli carsici. Si interseca la strada D 90 al Col de la Chaîne(m 470), la si lascia quasi subito per raggiungere, con molti saliscendi, il Pas du Loup(m 579), dove si lascia il GR 4 per il grde Pays -Tour des Dentelles de Montmirail, gruppo montuoso ben visibile a ovest. Il percorso prosegue verso nord-est, poi verso nord fino a collegarsi alla strada di accesso al paese di Crestet(m 380), in bellissima posizione su un crinale affilato, ultima propaggine delle Dentelles de Montmirail. Si scende nella valle a ovest del paese, su percorso sterrato nel bosco, con vista sul borgo fortificato sul crinale. Si guadagna quindi a Serre Longue (m 385) che si segue fino alle porte di Vaison-la-Romaine, con un ultimo tratto panoramico sulla Haute-Ville, tra i vigneti. Si entra nel labirinto delle vie selciate della Haute-Ville, la città alta medievale, ricca di fontane e belle case restaurate. Si scende quindi al ponte gallo-romano(I secolo d.C.) sul fiume Ouvèze che porta alla città bassa. Una targa ricorda l’alluvione del 1992, quando un’onda alta 17 metri sommerse il ponte senza danneggiarlo.

Mappa

Risorse nelle vicinanze...loading